Quanta storia dietro un piatto di ceramica di Montelupo Fiorentino…

136

Secoli di tradizione e saperi affinati nel tempo, tramandati da maestri ad allievi con una consuetudine che va avanti tuttora: questo è il segreto per il successo della ceramica di Montelupo.

Già dal XIII secolo Montelupo vede l’affermarsi della produzione della maiolica arcaica smaltata con ossido di stagno e piombo, i cui effetti negativi per la salute non erano ancora conosciuti. La fortuna della produzione montelupina cresce una volta che Firenze conquista Pisa, evento che porta le ceramiche sul mercato internazionale grazie all’apertura del commercio fluviale.

Foto di InToscana.it - http://bit.ly/1tjAtVT
Foto di InToscana.it – http://bit.ly/1tjAtVT

Non c’è famiglia nobiliare fiorentina che non commissioni servizi da mensa personalizzati con il proprio stemma alle fornaci montelupine: Medici, Strozzi, Peruzzi, Pandolfini, Pucci, Machiavelli e Corsini, tutti quanti vengono affascinati dall’eleganza di tali suppellettili e in più occasioni li utilizzano per decorare e abbellire le proprie dimore. Lo stesso Lorenzo il Magnifico ha fra i suoi tesori “maioliche belle di Montelupo” e Maria de Medici adorna con decorazioni pavimentali in ceramica niente meno che il Palazzo di Lussemburgo e la Reggia di Palazzo Pitti!

Come le grandi famiglie di un tempo anche noi possiamo godere di oggetti esclusivi e personalizzati con il nostro nome o con una data importante, prodotti unici fatti a mano da chi da anni si dedica alla lavorazione della ceramica per lavoro ma, soprattutto, per passione.

Su eChiantiShop trovate un’offerta di questi ricercati manufatti artigianali che soddisfa tutti i gusti: se il classico decoro tutto riccioli e fiori non fa per voi, potete scegliere fantasie più moderne.

Ogni artigiano montelupino ha il tocco dell’artista, oggi come ieri… l’unica grande differenza con il passato è che ogni oggetto è smaltato senza piombo e perciò adatto a far bella mostra sulle vostre tavole e nelle vostre case!

10296457555_7bdda5075d_z
Foto di Valentina Zagorskaya – http://bit.ly/25NYtht

Foto in alto di thedarkjewel – http://bit.ly/24BZ0Rc